lunedì 19 giugno 2017

#Gara 16 - Mezzamaratona di Roma


Come ogni anno puntuale nei dintorni del Solstizio d'Estate, è arrivato il momento della classica corsa in notturna per le vie del centro di Roma. La grossa novità quest'anno è rappresentata dalla distanza: alla CorriRoma sui 10 chilometri, si è affiancata la 1° edizione della Mezza Maratona di Roma. Un'iniziativa che è stata accolta con entusiasmo dai runners provenienti da tutta Italia e anche da diversi paesi d'Europa che colloca questo evento al quarto posto tra le manifestazioni più partecipate d'Italia dopo le Maratone di Roma e Firenze e la Roma-Ostia.

E' una serata calda e umida quella che accoglie i partecipanti in una Piazza del Popolo bella e colorata. Poco dopo il tramonto del sole si parte. I primi metri a Via del Corso sono impegnativi per evitare di inciampare, poi dopo la svolta su via del Tritone e nel Sottopasso si corre con più tranquillità. Il Garmin mi segnala una performance condition appena accettabile, in calo rispetto alle ultime uscite (visualizzo un +1, rispetto ai +6 della gara di domenica): non un buon viatico, ma il clima evidentemente si fa sentire. Impiego i primi tre-quattro chilometri a superare chi legittimamente va più lento di me e a trovare il mio passo gara, che provo a fissare intorno ai 4'20" al chilometro.



Umidità incredibile, si suda da matti. Per questo sto attento a non saltare nessun ristoro e nessuno spugnaggio cercando di rimanere sempre idratato. Dal Testaccio si va verso la Bocca della Verità e di nuovo in direzione Piazza Venezia e Via del Corso, prima di girare per via Tomacelli e immettersi sul Lungotevere. Uscendo dal centro gli applausi e gli incitamenti dei tanti turisti lasciano il passo ai clacson nervosi di chi è rimasto imbottigliato nel traffico.

Il fatto di essere a Roma non ci impedisce di provare l'esperienza di correre nel buio pesto nel quale attraversiamo interi tratti di Lungotevere (come tra Piazza Mancini e Ponte Milvio o più su, in direzione della Moschea): qui bisognava solo fidarsi dell'asfalto delle strade romane che, in termini assoluti, non è mai una buona cosa.

La solita salita della Moschea arriva intorno al 15° chilometro, da lì è una gran volata per raggiungere l'arrivo di Piazza del Popolo. Questi ultimi chilometri ero convinto di averli corsi in progressione, anche se poi il tempo effettivo mi dirà che invece il mio ritmo è sceso. Riesco comunque a recuperare un bel po' di posizioni e a chiudere 181° assoluto su oltre 4500 partecipanti. Non male direi.

Risultati Ufficiali TDS - Clicca per ingrandire

Alla fine il tempo lo ritengo comunque soddisfacente: 1h33'38" non sono male considerando che si tratta dell'ultima gara della stagione. del caldo e dell'altissimo tasso di umidità. Resta una bellissima serata ed una competizione davvero ben ideata ed organizzata che non potrà che diventare un'appuntamento classico nel panorama podistico romano.





mercoledì 14 giugno 2017

Mezzamaratona di Roma - Preview


Quest'anno il tradizionale appuntamento con la corsa sotto le stelle di metà giugno per le vie della Capitale raddoppia. Oltre alla tradizionale 10 Km. CorriRoma, giunta ormai all'undicesima edizione, ci sarà la 1° edizione della Mezza Maratona di Roma. Gli oltre 5000 iscritti avranno la possibilità di correre i 21,097 Km. della distanza nel cuore del centro storico approfittando del fresco della sera.

Partenza e arrivo sono in Piazza del Popolo. Da qui si dipana un percorso davvero suggestivo che tocca i luoghi simbolo della Città Eterna: via del Corso, Piazza Venezia, Fori Imperiali, il Colosseo fino alla Piramide Cestia. Da lì si gira per il Testaccio e via per il Lungotevere fino al Foro Italico. Un bel percorso da godersi fino in fondo in quella che, per molti runners compreso il sottoscritto, rappresenta la gara di chiusura dell'anno agonistico.


E' previsto a Piazza del Popolo un deposito borse, attivo dalle 19. Ci saranno diversi pacers identificabili da palloncini di vario colore (dai rossi dell'1h24 al multicolore dei pacers di 2h27). Sono previsti i classici ristori e spugnaggi alternati ogni 2,5 Km. Il ritiro dei pettorali si può effettuare giovedì e venerdì presso la sede di Romaratona in via Bardanzellu. (Quindi già un primo effetto positivo della mia iscrizione ad LBM la possibilità di ritirare il pettorale a due passi da casa ;).



lunedì 12 giugno 2017

#Gara 15 - Cecchignola di corsa


Una giornata molto calda, come lecito aspettarsi alla metà di giugno, un percorso molto nervoso e una misurazione del percorso non precisissima da un lato. L'esperienza unica di attraversare le caserme della Città Militare, non aperte di solito al pubblico, l'esordio con la nuova maglia sociale e il bell'arrivo allo stadio di atletica dell'Esercito dall'altro. Criticità ed elementi positivi si mischiano in questa seconda edizione della Cecchignola di Corsa, una delle mie ultime uscite agonistiche prima del break estivo.

Sin dal primo mattino si capisce subito che sarà il gran caldo a dare il ritmo alla gara. Partenza alle 9.30 (ma poteva essere anticipata di una mezz'ora) e subito via a correre tra i viali della Cecchignola zig-zagando tra una caserma e l'altra. Il percorso è ricco di cambi di direzione che rendono complicato impostare e mantenere un ritmo costante. Riesco a tenere sui 4'10"/Km. mentre mi rendo conto che il chilometraggio ufficiale con i cartelli non risponde a quello reale.

Infatti arriviamo al traguardo dello stadio dopo neanche 9,5 Km. (per TDS saranno proprio nove e mezzo, per il mio Garmin 9,4 ma siamo lì). Alla fine quello che conta è la buona sgambata, e il ritmo a 4'05" che, per clima e percorso, mi lascia decisamente soddisfatto.


Prima uscita anche per il mio nuovo Fenix 5 (di cui a breve seguirà recensione completa). Ottime sensazioni sia come traccia gps che come cardio al polso. Risultato finale: 71° assoluto su 580 partecipanti, 14° di categoria (su 60).

TDS Risultati ufficiali - Clicca per ingrandire

mercoledì 7 giugno 2017

Cecchignola di Corsa - Preview



Eccoci arrivati agli ultimi scampoli di stagione prima della pausa estiva quando il caldo e il solleone invitano ad allenamenti blandi e col fresco invece che a gare tirate. L'ultimo sforzo agonistico sotto il sole di giugno arriva con una gara nuova nel panorama podistico cittadino. Il Comprensorio della città militare della Cecchignola in collaborazione con LBM Sport (la mia nuova società!) organizzano infatti per domenica prossima la prima edizione di questa 10 chilometri competitiva che va a riempire un buco nel calendario agonistico pre-estivo. Tutte le info sugli aspetti organizzativi e regolamentari della gara le trovate qui.




Il percorso si sviluppa interamente all'interno della Cecchignola con partenza da via dei Cannonieri alle 9.30 presso il Centro Sportivo Olimpico dell'Esercito. La cartina e lo stradario di percorrenza che si trovano sulla pagina Facebook dedicata all'evento ci parla di un percorso davvero inusuale. I 10 km. di gara sono ottenuti con il transito all'interno di 6 caserme e di un'area addestrativa: non dovrebbero esserci particolari dislivelli altimetrici, la vera difficoltà sarà data dalle innumerevoli curve a gomito che gli atleti dovranno affrontare (con un rapido calcolo dovremmo essere sulle 50!).

Per quanto mi riguarda spero di fare una buona prova, anche se chiaramente il personal best a metà giugno, con le temperature previste e con un percorso così nervoso, è difficilmente attaccabile. Voglio però fare un buon esordio con i miei nuovi colori sociali (neri, ahimè, sotto il solleone).

giovedì 1 giugno 2017

LBM Sport


Nel 2015 fu la Uisp, iscrizione a basso costo e possibilità di iscrivermi a tutte le gare Fidal in forza della convenzione in essere con gli Enti di promozione sportiva. Poi l'anno scorso scelsi l'opzione Runcard, che da atleta "freelance" mi ha portato ad ottenere i miei primi veri risultati importanti. Ora, in vista della prossima stagione, è arrivato il momento di fare il salto di qualità.

Per questo motivo da oggi sono a tutti gli effetti un atleta del LBM Sport Team, il gruppo sportivo che fa capo ad uno degli storici negozi specializzati in running della Capitale. La Società sembra davvero ben organizzata: sempre presente col suo "pallone" nero a tutte le principali gare della stagione, con tutti i classici servizi offerti da una Società podistica (deposito borse, cambio) sempre a disposizione e il vantaggio di avere il negozio a due passi da casa.

Sono davvero contento di entrare a far parte di quella che sembra una grande famiglia, ben impressionato dalla disponibilità di coloro che mi hanno accolto ieri. L'esordio con i nuovi colori sociali tra l'altro sarà in una gara organizzata proprio da LBM, i 10 chilometri all'interno della città militare della Cecchignola, in programma domenica 11 giugno.

lunedì 22 maggio 2017

#Gara 14 - Race for the Cure



Più di 60.000 persone ieri hanno partecipato alla 18° edizione della Race for the Cure, la manifestazione organizzata dalla Susan G. Komen Italia contro il cancro al seno. E' stata una festa di colori in una splendida mattina di primavera al Circo Massimo dove il rosa, colore ufficiale della gara, si confondeva con le stupende varietà di rose del vicino Roseto Comunale.



Dopo l'inno di Mameli suonato dalla banda dei Carabinieri e il saluto dell'autorità si parte per la gara competitiva. 5 chilometri attraverso il centro di Roma decisamente impegnativi dal punto di vista altimetrico. Parto con l'obiettivo di ritoccare il mio personale fresco fresco ottenuto 7 giorni fa a Ostia.

Il percorso è però molto più ondulato rispetto alla tavola della pineta di Ostia, con la prima salita al Teatro Marcello e l'inaspettato saliscendi causa deviazione su Via Cavour (novità rispetto allo scorso anno quando si andava dritti verso il Colosseo). I primi tre chilometri riesco a tenere un ritmo costante sotto i 4 al chilometro ma la salita dalle Terme di Caracalla fino all'Aventino mi stronca le gambe. Provo a dare tutto sulla discesa che porta all'arrivo: il Garmin alla fine mi segnala 19'58" con 70 metri in più, mentre TDS ufficializza un 20'00" netto (ma non c'era real time, anche se ho provato a partire davanti probabilmente sono quei 2 secondi di differenza).


Alla fine comunque torno a casa soddisfatto: ho limato oltre 1 minuto e 49 rispetto alla prestazione dell'anno precedente e ho fatto una bella sgambata prima e dopo la gara andando e tornando a casa correndo (per un totale di oltre 17 chilometri).

mercoledì 17 maggio 2017

Race for the Cure - Preview


Puntuale come ogni anno si rinnova l'appuntamento con la Race for the Cure la manifestazione di tre giorni al Circo Massimo per raccogliere fondi e sensibilizzare sulla lotta contro il tumore al seno, che culmina domenica con la gara che percorre il centro di Roma sulla distanza dei 5 chilometri.

Il percorso di gara è identico a quello dello scorso anno, con partenza da via Petroselli in direzione Piazza Venezia. Da qui si percorre tutta via dei Fori Imperiali fino al Colosseo e poi in direzione Terme di Caracalla. Alla fine di via delle Terme di Caracalla si segue la laterale della Colombo (che ancora non è Colombo, ma ci siamo capiti) nell'ascesa verso l'Aventino. Di lassù la volata finale fino al Circo Massimo.



Il percorso è breve ma non privo di insidie con la salita del Teatro Marcello subito all'inizio e soprattutto lo strappo intorno al 4° chilometro di Via Antoniniana che l'anno scorso mi costò parecchi secondi (mi ricordo che mi arrivò una fitta alla milza che mi costrinse a rallentare). Proverò a fare un buon tempo anche se sarà complicato attaccare il mio personal best di 19'37" ottenuto appena tre giorni fa nella 10k di Ostia, proprio per la particolare altimetria del percorso.

Il pacco gara e il pettorale si ritirano da venerdì al Villaggio allestito presso il Circo Massimo, dove sarà possibile iscriversi anche alla non competitiva e alla passeggiata di 2 chilometri aperte a tutti. La partenza è prevista per domenica alle 10.